Patù

Località e Territorio

Patù è un comune del basso Salento, che sorge presso l’antica città messapica di Veretum. Dista 63 km dal capoluogo provinciale e si affaccia sul mare con le località marine di Torre San Gregorio e Felloniche. Il territorio comunale è sottoposto a vincolo paesaggistico per la presenza di ampi spazi di macchia mediterranea, di flora tipica e di antichi monumenti di altissimo valore storico-culturale.

Le Origini

La nascita del comune risale al 924 d.C., quando i profughi della vicina Vereto, distrutta dai Saraceni ne popolarono il territorio. La denominazione deriverebbe dal greco pathos (patimento, dolore) proprio ad indicare la sofferenza patita dai veretini durante l’invasione saracena. Secondo altre ipotesi, invece, il toponimo deriverebbe del custode di un granaio dove i veretini riponevano le vettovaglie: Verduro Pato.

Come arrivare

Dall’Aeroporto di Brindisi SS613 per Lecce; SS16 per Maglie; SS275 in direzione Leuca; SP305 fino a Giuliano; SP192 per Patù.

Cosa Vedere

 

  • Chiesa Madre di San Michele Arcangelo: costruita nel 1564, la Chiesa Madre è dedicata all’Arcangelo Michele. L'interno, a navata unica, accoglie un altare maggiore e quattro altari laterali, una statua lignea di san Michele, un organo a canne del 1723. Il campanile, ricostruito nel 1940, accoglie cinque campane.

  • Chiesa di San Giovanni Battista: edificata nel X secolo, la chiesa è caratterizzata da uno stile romanico-bizantino. L’interno, a tre navate, custodisce alcune testimonianze monumentali di questa città: un cippo di origine romana e tracce di antichi affreschi. L'edificio è stato più volte restaurato nel corso dei secoli e ha svolto anche la funzione di cimitero comunale.

  • Chiesa della Madonna di Vereto: costruita nel XVII secolo nel punto più alto della Serra di Vereto, la chiesa presenta una facciata semplice e un campanile a vela. L’interno, a navata unica, custodisce tracce di affreschi seicenteschi che ricoprivano interamente la pareti.

  • Cripta di Sant’Elia: la cripta risale ai secoli VIII-IX e fu realizzata dai monaci basiliani. Ubicata fuori dal centro abitato, la cripta presenta un ingresso scavato nella roccia e un ipogeo a pianta quadrilatera. Conserva, inoltre, tracce di antichi affreschi.

  • Castello: di costruzione quattrocentesca, il castello di Patù ebbe l'importante funzione di rifugio per i cittadini durante le incursioni dei pirati. Dell'antica struttura rimane solo uno dei quattro torrioni angolari.

  • Vereto: Vereto è un'antica città messapica che rappresentò un importante centro per il commercio, sia con la Grecia sia con la Magna Grecia. Gli abitanti costruirono un porto nella vicina baia di San Gregorio i cui resti sono visibili sul fondo del mare. Divenne municipio romano, fu inserita con altri centri messapici sulla via Traiana (106 d.C.) e poi nel IX secolo fu rasa al suolo dai Saraceni. Attualmente restano visibili le fondamenta delle mura della città e alcune sepolture.

  • Centopietre: si tratta di un monumento funerario databile al IX secolo. Il mausoleo fu eretto sulla tomba del cavaliere Geminiano, messaggero di pace ucciso dai saraceni subito prima della battaglia finale tra cristiani e islamici nel 877. Nel 1873 è stato classificato Monumento Nazionale di seconda classe. La struttura, di forma rettangolare, è stata costruita con cento blocchi di roccia calcarea provenienti dalle rovine dell’antica Vereto. L'interno del mausoleo presenta diversi strati sovrapposti di affreschi del XIV secolo. In epoca medievale il tempio fu trasformato in chiesa paleocristiana.

Itinerari

- Itinerario Religioso: I Luoghi di Culto

- Itinerario Storico-Archeologico: Le origini del Capo di Leuca

- I Castelli del Basso Salento

- Itinerario Gastronomico e della Tradizione: Sagre, Feste Patronali ed Eventi popolari

Curiosità

Vinicio Capossela, cantautore e polistrumentista italiano, è cittadino onorario di Patù dal 2011.

Eventi e Festività

  • Fiera di San Giovanni Battista – 24 giugno

  • Sagra dei Piatti Tipici – 18 luglio

  • Festa di San Michele Arcangelo – 29 settembre

 

Condividi Condividi via mail Condividi fu Facebook Condividi fu Twitter