Taurisano

Località e Territorio

Taurisano è un comune italiano situato nel basso Salento, nella zona del Capo di Leuca, a circa 56 km dal capoluogo di provincia, a 12 km dalla costa occidentale salentina e 18 km da quella orientale. Il paese si trova nel cuore delle Serre Salentine e sorge su un territorio di origine calcarea; la natura carsica della zona si manifesta con la presenza di inghiottitoi e voragini.

Le Origini

I ritrovamenti archeologici fanno supporre che il territorio di Taurisano sia stato popolato sin dal XV millennio a.C. Secondo i primi documenti che attestano la presenza di un casale in Taurisano, si fa riferimento all’epoca normanna, sulla fine del XII secolo. La gestione e il governo del feudo passarono per molte famiglie, dai Monteroni ai De Brienne, dai Del Balzo ai D’Aragona, dai Mercorino ai Lopez y Royo, che si fregiarono del titolo di duchi. In seguito alla fine dell’epoca feudale, numerosi nuclei familiari si stabilirono nel paese per occuparsi delle attività di estrazione della pietra nelle cave, della produzione di calce, olio, vino e cotone. L’origine del nome del paese è legata al termine “Taurisius” o “Taurisianus”, dal nome del centurione romano Taurus che vi avrebbe fondato una villa durante la dominazione romana. Secondo altri, Taurisano in età messapica e romana era dedito all’allevamento e al commercio di tori sani. Ancora, secondo altre fonti, il nome deriverebbe da quello di Adelasia de Tauro, nobildonna che avrebbe fondato un castello nella seconda metà del XIII secolo.

Come arrivare

Dall’Aeroporto di Brindisi SS613 per Lecce; SS101 per Gallipoli; SS274 per Ugento; SP66 per Taurisano.

Cosa Vedere

  • Chiesa della Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo: l'attuale chiesa è stata edificata nel 1803 e sorge sulle fondamenta di una chiesa cinquecentesca. L'esterno è caratterizzato da due torri campanarie che racchiudono la facciata. L'interno, a croce latina e navata unica, presenta una copertura affrescata con festoni e arabeschi. La chiesa custodisce alcuni altari ottocenteschi, alcune tele provenienti dall'antica chiesa parrocchiale, l'altare maggiore in pietra leccese. La cupola è stata realizzata con mattonelle policrome smaltate, lavorate sul posto come da antica tradizione salentina.
  • Santuario Santa Maria della Strada: costruita tra la metà del XIII e gli inizi del XIV secolo, la chiesa di Santa Maria della Strada presenta uno stile romanico pugliese. La struttura originaria era costituita da un'unica navata, ma nel corso dei secoli fu oggetto di vari ampliamenti e modifiche. La chiesa è caratterizzata da un campanile a vela settecentesco e una meridiana bizantina del XIV secolo con le ore indicate in greco e latino. L'interno è a navata unica e presenta volte a botte nel vano orientale e volte alla leccese nella parte restante. Adiacente alla chiesa si trova la Cappella dell'Annunciazione, che custodisce tracce di affreschi databili tra il XIV e il XVI secolo. La cappella è stata restaurata nei primi anni del XXI secolo.
  • Chiesa di Santo Stefano protomartire: edificata nel XV secolo, la chiesa di Santo Stefano protomartire ha origini bizantine. Fu riedificata nel 1654 e successivamente rifatta nel 1796. In posizione arretrata si erge un campanile a pianta quadrata del 1892; l'interno, a navata unica con volta a spigolo, accoglie l'altare maggiore in pietra leccese, decorato con motivi fitomorfi e angeli.
  • Chiesa di San Nicola: costruita nel 1733, la chiesa di San Nicola o della Consolata è accorpata al Palazzo Ducale. La facciata è inserita nel prospetto del Palazzo. L'interno, ad aula unica con volta a crociera, accoglie un altare maggiore in stile tardo barocco e due statue settecentesche in cartapesta.
  • Cappella Santissimo Crocifisso: la cappella fu costruita nel 1904 per devozione dei coniugi Schiavano. La struttura della chiesa è piuttosto modesta; l'interno, con doppia volta leccese, custodisce due immagini del Cristo, un simulacro in cartapesta e un affresco.
  • Palazzo Ducale: edificato tra il 1733 e il 1770, il Palazzo Ducale dei Lopez y Royo sorge sulle fondamenta di un castello di epoca angioina. Il palazzo è caratterizzato dalla presenza di una torre cinquecentesca, la torre dei Gattinara Lignani. La facciata presenta elementi decorativi tardo barocchi con motivi fitomorfici e dei bassorilievi raffiguranti gli stemmi di alcune casate feudali di Taurisano. Attualmente, il palazzo è sede del Municipio di Taurisano.
  • Menhir Sajetti: scoperto in contrada Saglietti nel 1985, il menhir fu spostato nel cortile della scuola media di Taurisano. Si tratta di un blocco monolitico di forma cilindrica con una croce graffita sulla pietra.
  • Specchia Silva: si tratta di un manufatto megalitico realizzato con la sovrapposizione a secco di lastre calcaree provenienti dalla lavorazione e sbancamento dei terreni circostanti. La Specchia Silva faceva parte di una serie di sei specchie, tutte nel territorio di Taurisano, ormai andate perdute. Non si conosce la vera finalità delle specchie, ma si suppone che, data la posizione dominante sul territorio circostante, avrebbero avuto funzione di avvistamento. Secondo altre ipotesi si tratta di monumenti sepolcrali.
  • Frantoio di Donna Marina Colona: il frantoio è annesso al settecentesco Palazzo dei Colona. E' situato a otto metri di profondità e custodisce una parte delle strutture originarie tra cui una macina in pietra e alcune mangiatoie.
  • Masserie: le masserie erano delle grandi aziende agricole spesso abitate dai proprietari terrieri e dagli stessi contadini. Molte delle strutture masserizie risultano fortificate con mura e torri, per garantirne la difesa. All'interno del territorio di Taurisano si trovano le seguenti masserie: Masseria Bianca, così chiamata per il colore del suo intonaco; Masseria Grande, costruita nel XVI secolo, ma ormai in rovina; Masseria di Varano, che presenta alcune tracce di un insediamento bizantino e di una struttura fortificata.

Itinerari

- Itinerario Religioso: I Luoghi di Culto

- Itinerario Religioso: Sulle Tracce di San Pietro

- Itinerario Storico-Archeologico: Le origini del Capo di Leuca

- L’Architettura Civile: Corti, Palazzi e Residenze Nobiliari

- Itinerario Rurale: La Campagna, Le Masserie e i Frantoi

Curiosità

Taurisano è il paese natale del filosofo Giulio Cesare Vanini. La casa natale del Vanini risale alla metà del XVI secolo. Della struttura originaria rimane solo il corpo centrale. La casa si compone di un androne con volta a crociera, al quale si accede da un portale in carparo lavorato a bugnato e decorato con motivi geometrici e floreali. Dall'atrio si accede ai vani interni, posti sui due lati dell'ingresso, voltati a botte o a spigolo alla leccese. Annessa alla casa vi era la cappella di famiglia intitolata a Sant'Antonio da Padova, rimossa nel XIX secolo.

Eventi e Festività

  • Festa Madonna di Leuca: 13 aprile

  • Festa di San Giuseppe Lavoratore: 1 maggio

  • Festa del SS. Crocefisso: 3 maggio

  • Festa della Madonna Ausiliatrice: 24 maggio

  • Festa dei SS. Martiri Giovanni Battista e Maria Goretti: prima domenica di luglio

  • Festa di Santo Stefano: dal 2 al 4 agosto

  • Festa di Santa Maria della Strada: 7 e 8 settembre

 

Condividi Condividi via mail Condividi fu Facebook Condividi fu Twitter